Mammamia che Forte!



Il Forte di Vinadio è una meta ideale per un pubblico di bambini e ragazzi di età scolare e prescolare nonché per famiglie. Partendo dal concetto di “family and kids friendly” applicato all’ambito museale, il Comune di Vinadio - capofila del progetto “Mamma mia che Forte!” - con il coordinamento di Fondazione Artea e i partner Unione Montana Valle Stura e La Fabbrica dei Suoni Soc. Coop. Onlus, hanno dotato il sito di alcune strutture e supporti che lo rendono accogliente per le famiglie: un luogo in cui ascoltare storie, giocare, correre, dare sfogo alla propria creatività e anche… rilassarsi!

Parallelamente al percorso storico di visita, sono state ideate soluzioni adatte alle varie fasce di età, capaci di incuriosire e coinvolgere anche i più piccoli.

Per i bimbi dai 3 ai 5 anni la proposta è “Sua maestà il Forte”, per scoprire la storia e le curiosità del luogo guidati dalle sagome della mascotte Tino, Sergente Colombo del Fortino, lungo un itinerario ricco di interazioni sensoriali e con il supporto di un libro-poster personalizzato.

Per i bambini dai 6 ai 12 anni, invece, è stata pensata l’attività “Il diario del soldato”. Anche in questo caso sarà il colombo Tino ad accompagnare i partecipanti lungo il tragitto fino al locale che ospita la colombaia militare. Qui la simpatica mascotte, trovandosi finalmente a casa, potrà rilassarsi e far rilassare anche i suoi amici, che al termine della visita avranno completato il loro libretto didattico, una sorta di diario di viaggio, ricco di spunti e giochi divertenti.



Mascotte Tino



Ai ragazzi più grandi è affidata, invece, l’importante missione di salvare la chiesa di San Fiorenzo, destinata ad essere distrutta durante la costruzione della fortezza. Solo la consegna di una missiva – “La lettera perduta” - al Re Carlo Alberto “in persona” potrà evitare il peggio. Tramite l’app gratuita Kurubik, i partecipanti saranno coinvolti in una appassionante caccia al tesoro che li porterà alla soluzione finale.


la lettera perduta



Ma il Forte, come ogni luogo adatto alle famiglie, deve avere anche uno spazio in cui trascorrere qualche momento di distensione e tranquillità. Per questo scopo, il cortile di Porta Neraissa è stato attrezzato ad Area relax con divanetti, ombrelloni, e attrezzature per far giocare i bambini e favorire il riposo. Lo spazio è ideale anche per attività di laboratorio e feste di compleanno.


laboratori didattici



laboratori didattici